Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘..girando l’Italia’ Category


Trote alla brace
INGREDIENTI:

– trote del peso di 350gr./400gr.
– Aglio
– Limone
– Olio
– Timo
– Sale
– Rosmarino
PREPARAZIONE:
Non c’è niente di più semplice che preparare il pesce alla griglia.
Pulite il pesce dalle interiora e squamatelo, lavatelo bene sotto l’acqua corrente per togliere il viscido e asciugatelo con un panno.
Salate leggermente la pancia del pesce. Preparate un intingolo con aglio tagliato finemente, olio, succo di limone e qualche foglia di timo e un po’ di rosmarino tritato. Mettetene una cucchiaiata nella pancia del pesce, inserite poi due rametti di timo e una fetta o due di limone, Se non avete una griglia a libro chiudete la pancia del pesce con due stuzzicadenti per evitare che, girandolo, escano gli aromi.
Mettete i pesci sulla griglia o sulla piastra calda e fate cuocere il pesce fino a quando la pelle sarà bella bruciacchiata. Durante la cottura potete spennellare con del rosmarino un po’ di intingolo sui pesci
Servite con dei pomodorini datterino tagliati a quadretti e condite con olio e timo.

Read Full Post »


Ultimamente latito un po’ da questo blog, non è che non abbia tempo anzi, al lavoro in questi giorni potrei portarmi da fare la maglia però sono un po’ stanca mentalmente e molto svogliata, pigra.Ho tante ricette pronte, molte sono da rifare perchè le foto sono uscite una vera e propria schifezza e pubblicare qualcosa senza foto non mi va, oggi però non voglio postarvi alcuna ricetta ma vorrei promuovere un po’ la provincia di Verona che in questo periodo sfoggia una serie infinita di feste e sagre dell’uva e del vino ma non solo che noi da buongustai cerchiamo di non perderci.
Oggi da buona [NON]veronese vi racconto un po’ di questo e di quello e vi illustro ciò che c’è di bello e di buono da queste parti in questo periodo, si sa mai che passate di quà…

Dal 12sett. al 5 ott.:
Fiera di Isola della Scala, In occasione della “festa di fine raccolto”del riso.
Convegni, esposizioni di prodotti e macchinari, stand di degustazione del riso e di ottimi vini veronesi.
Da provare il Risotto all’Isolana, tipico piatto locale.

Dal 19 al 21 settembre:
Festa dell’uva di Soave
Manifestazioni varie e stand gastronomici (che non mancano mai) fino alla conclusione domenica sera con fuochi d’artificio con incendio del castello.
(Non sono mai stata a questa festa ma penso di rimediare domenica, da quel che ho letto si tratta della più antica festa dell’uva in Italia, nata nel 1929).

Dal 20 al 21 settembre:
Festa del Torbolin
in località Santa Lucia ai Monti di Valeggio sul Mincio.
Rievicazione in costume della pigiatura dell’uva, chioschi enogastronomici e musica, domenica mattina colazione tradizionale a base di polenta brustolà, renga, cotechino e Torbolin.
(con sto freddo quasi ci sta)

Dal 26 al 28 settembre:
Festa dell’Uva e del Vino a Castelnuovo del Garda (44° edizione).
Degustazioni di vini, convegno sul settore vitivinicolo e sull’uva nell’estetica, giochi di strada, rappresentazioni della civiltà contadina, premiazioni del concorso produttori uve e vino, musica e ballo.

Tocatì, Festival Internazionale dei giochi di strada, in centro a Verona.
Quest’anno paese ospite la Scozia. Durante la manifestazione sono in funzione stands enogastronomici.

Dal 3 al 5 Ottobre:
Festa di Sant’Eurosia“, sagra e mostra dell’uva e del vino a Fumane.
Stand enogastronomi, con risotto all’amarone e degustazioni guidate di vino Valpolicella D.o.c. classico, recioto e amarone.
(Anche questa non ce la perderemo visto l’ottimo vino ma sopratutto lo splendido paesaggio, ricco di grotte e ritrovamenti archeologici).

Festa dell’uva e del vino, Bardolino.
La festa si svolge sul lungo lago, sicuramente Bri può parlarne meglio!
(noi ci siam stati per due anni di fila, è sciuramente da vedere, magari evitate il sabato perchè non si riesce a camminare.)

Queste sono solo alcune delle feste/sagre del periodo quindi per il resto vi rimando a questo sito da dove ho preso tutto le informazioni.
Le foto sopra si riferiscono a Soave due settimane fa, con mio grande stupore ci ho trovato un’enorme pianta di capperi!

Read Full Post »

Non so se farò altre recensioni/racconti di ristoranti visitati, mi vergogno parecchio a fotografare i piatti mentre sono al ristorante, voi no!??! e poi credo di non essere brava a recensire qualcosa.. insomma ci provo giusto perchè la giornata e il posto meritavano delle foto e quindi eccoci qua.

Via Bottai è una viuzza di Bolzano come tante, che dal centro della città va verso l’esterno, una viuzza di negozietti ma nenanche tanti.
Il posto lo conoscevamo già, lo conosceva il capellone che a Bolzano era quasi di casa e mi ci ha portato nella nostra prima gitarella fuori porta nel lontano 2004!!
Che dire mi ha entusiasmata subito. E’ un locale grande diviso in più sale, i tipici tavoli in legno con le panche rivestite di tessuto e le sedie interamente in legno, lampadari su ogni tavolo che fanno la giusta luce, copritavoli pesanti e tovaglia bianca sopra.
La gestione deve essere familiare perchè in questi anni ci abbiamo trovato sempre le stesse cameriere in abito tradizionale.
Il menù presenta piatti della tradizione, dai canederli alle braciole affumicate, dai wurstel coi crauti allo strudel che quà fanno come piace a me.
Reduci da una giornata a camminare e a riposare nel parco di Bolzano, che al pomeriggio si riempie di ragazzi, avevamo voglia di qualcosa di tipico anche se forse abbiamo esagerato un po’, almeno io di sicuro!
Non so voi ma mentre si aspetta che arrivi la cena il cesto del pane viene sempre attaccato e quà più che in altri posti visto l’ottimo pane di questa regione. Le rosette che vedete nella foto erano affiancate dal pane nero con i semi di finocchio ma, prima che potessi fare la foto era già sparito nelle nostre pance!
I piatti non tardano ad arrivare benchè il ristorante sia pieno.
Il capellone opta per il misto griglia con patatine e peperonata. Protagonisti del piatto sono l’immancabile wurstel, una braciola di maiale e petto di pollo, sinceramente non so se ci fosse altro perchè ero impegnata e concentrata sul mio…
Piatto del Contadino, alla faccia della dieta!
Il Canederlo di speck al centro del piatto è contornato con una salamella alla griglia, due costine di agnello grigliate, un wurstel, una braciola di maiale affumicata e patate con cipolle e speck.. Devo ammettere che ho avanzato il wurstel e un pezzo di canederlo. Il tutto molto buono e cotto a puntino.
Devo provare a fare i canederli a casa!
Pienotti dai nostri super piatti eravamo tentati dal prendere un dolce in due ma alla fine avendo voglie diverse abbiamo preso due dolci! Golosoniiiii
Il saggio capellone ha optato per gelato di panna con lamponi caldi, ahimè i dolci sono arrivati mentre ero in bagno e quando son tornata qualcuno aveva già affondato il cucchiaino nella ciotola!
Io che questa volta ho fatto la tradizionalista ho preso lo strudel di mele che fanno come piace a me, al posto della sfoglia usano una frolla.
Abbiamo poi terminato con un caffè e un’amaro per il capellone.
Acqua e vino.
Prezzo onesto e servizio impeccabile, non vedo l’ora di tornarci.

P.s. aggiorno stasera con l’indirizzo e i numeri del ristorante

Read Full Post »

4 aprile un giorno speciale, 2003 un’anno particolare iniziato bene ma insieme 4 aprile 2003 fanno una data particolarmente speciale per me e da allora sono passati ben cinque anni.. cinque anni insieme, una data come un’altra, non è un traguardo è un giorno come un’altro di innumerevoli altri (speriamo) però meritava di essere festeggiata e il modo migliore era passarlo in una delle città che per noi è importante e bellissima Bolzano e dintorni.
La giornata era splendida e come sempre la bellezza delle città dell’alto adige con la loro pulizia, il loro ordine e i loro fiori fantastici hanno reso la giornata ancora più bella. Tra un mesetto ci ritorneremo per qualche giorno e allora visiteremo anche qualche castello, venerdì non c’è stato tempo.

La prima tappa è stata la fabbrica della Forst che sfortunatamente per noi era chiusa per due settimane per ferie!!!! ma, dopo qualche foto siamo andati a comprarci 4 bei bicchieroni da birra (siccome ne abbiamo pochi!).Poi Merano dove ci siamo pappati un panino con wurstel meranese in strada.. ottimo!! e una bella passeggiata per la città.

E in fine Bolzano di cui non ho molte foto.. ci siam fatti un pisolino al parco e poi abbiamo gironzolato per la città dove c’erano i mercatini dei sapori d’Italia e fatto qualche aperitivino per poi andare a mangiare qua

Ristorantino tipico dove non manchiamo mai di andare quando siamo a Bolzano! Sto preparando la recensione !!

Read Full Post »