Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘..i secondi di pesce’ Category


Trote alla brace
INGREDIENTI:

– trote del peso di 350gr./400gr.
– Aglio
– Limone
– Olio
– Timo
– Sale
– Rosmarino
PREPARAZIONE:
Non c’è niente di più semplice che preparare il pesce alla griglia.
Pulite il pesce dalle interiora e squamatelo, lavatelo bene sotto l’acqua corrente per togliere il viscido e asciugatelo con un panno.
Salate leggermente la pancia del pesce. Preparate un intingolo con aglio tagliato finemente, olio, succo di limone e qualche foglia di timo e un po’ di rosmarino tritato. Mettetene una cucchiaiata nella pancia del pesce, inserite poi due rametti di timo e una fetta o due di limone, Se non avete una griglia a libro chiudete la pancia del pesce con due stuzzicadenti per evitare che, girandolo, escano gli aromi.
Mettete i pesci sulla griglia o sulla piastra calda e fate cuocere il pesce fino a quando la pelle sarà bella bruciacchiata. Durante la cottura potete spennellare con del rosmarino un po’ di intingolo sui pesci
Servite con dei pomodorini datterino tagliati a quadretti e condite con olio e timo.

Annunci

Read Full Post »

Non mi è mai piaciuto il polpo fino a quando un bel giorno non abbiamo deciso di comprarlo,
da allora l’ho già fatto due volte.. (queste sono le foto della prima preparazione).
E’ proprio vero che certe cose fatte con le proprie manine si apprezzano di più!
Allora vi racconto la mia prima volta con il tentacolato!
Una sera, finito il lavoro mi son trovata con il capellone e siamo andati a far la spesa insieme, cosa che succede rarissimamente.. ma quando succede beh.. si fanno grosse spese, forse anche per il fatto che poi la macchina non devo scaricarmela da sola o forse perchè gli uomini al supermercato sono quasi pericolosi!

Quando ero piccola raramente andavo a fare la spesa con il papà perchè lui di tempo non ne aveva proprio.. e allora si tornava a casa con i sacchetti pieni di stranezze che la mamma non avrebbe mai comprato.. insomma andare a fare la spesa con il babbo era bellissimo.. anche perchè mi faceva prendere quello che volevo! ehehehe!!
Il capellone non compra stranezze ma compra e finalmente non devo pensare a cosa cucinare alla sera ma anche lui decide! E, fermandoci davanti al banco del pesce gli è venuta voglia di polpo!!

Il polpo!??! non gli ho detto che non mi piaceva, ne che non sapevo cucinarlo… avrei chiamato la Lucy di li a poco..
Tornati a casa ho chiamato il mio “ricettario vivente” la mamy! che mi ha spiegato come cucinarlo in poco tempo, semplice e veloce.. e così ho fatto..
Un bel polpo in insalata, fresco e leggero, perfetto per questo caldo. Ne sono stata quasi stregata.. sicuramente lo cucinerò molto spesso quest’estate!
Intanto l’ho già rifatto sabato per il pranzo con la mamy! e a fine cena il sorbetto di Erborina.. è veramente buono provatelo!
Posterò anche quello.. mi è venuta in mente una variante che proverò a breve!

INGREDIENTI:
– 1 polpo di 600/700gr.
– prezzemolo tritato
– 1 carota
– 1 gambo di sedano
– 1 cipollotto rosso
– olio extra v.
– sale grosso
– limone

PREPARAZIONE:
Prendete una pentola capiente (che possa contenere il vostro polpo), riempitela d’acqua aggiungetevi un gambo di sedano, una carota sbucciata e un cipollotto rosso o qualche spicchio di aglio vestito, mettete sul fuoco, aggiungete una manciatina di sale grosso e portate a ebollizione.
Girate la testa del polpo e pulitela.
Quando l’acqua inizia a bollire prendete il vostro “tentacolato” dalla testa e immergetelo 4/5 volte nell’acqua per far arrotolare i tentacoli poi immergetelo completamente e lasciate cuocere. Per il mio polpo ci sono voluti 30 /35 minuti.
Una volta cotto l’ho scolato e spelato ancora da caldo per togliere la pelle rossastra.
Tagliate ora il polpo a tocchetti, mettetelo in una ciotola capiente, versatevi il succo di limone, olio extra v., qualche cucchiaiata di prezzemolo tritato e se serve aggiungete un po’ di sale.
Fate raffreddare completamente in frigorifero e mangiatelo freddo!
Ottimissimooo!!

Read Full Post »

Finalmente pesce!


Ho tardato un po’ a postare questa ricetta per cause di “forza maggiore”.. vedi scorsi blog..ora però è giunta la sua ora.. Finalmente pesce!!
Mi scuso per le foto pessime!
Ancora non avevo fatto un piatto di pesce per il blog, non ne cucino molto per il semplice fatto che non mi fa impazzire o meglio mi piace solo cucinato in determinati modi mentre vado matta per i crostacei e non riesco a mangiare i molluschi ( però per amore preparo, occasionalmente, anche quelli).
Altro problema che riguarda il pesce è un problema logistico.. finendo di lavorare alle 18:00 non riesco ad andare in pescheria in orario e comunque difficilmente trovo quello che cerco a fine giornata e poi devo ancora trovare la pescheria giusta.
Questa volta il pesce l’ho comprato al mercato vicino a casa a Milano (provincia)
Il 20 Ottobre (vi chiederete come faccio a ricordarmi la data… beh era il giorno in cui sono andata a ritirare la macchina) ero a Milano e, visto che la Lucy doveva fare un salto al mercato in cerca di chiodini mi sono fermata al banco del pesce, il migliore di tutta la zona per varietà e freschezza.
Ho preso 4 belle fettone di pesce spada con l’intento di portarle a Verona.. Qua difficilmente l’ho visto e cmq sempre affettato e spesso..
La ricettina arriva dalla Lucy.. sono circa due anni che li fa.. una domenica guardando “pianeta mare” (ma lo fanno ancora??) si è trascritta la ricetta e ci ha provato facendo le sue modifiche..
Ricercando in internet in questi giorni ho trovato una ricettina che ci assomiglia quasi in tutto: “involtini alla messinese”… saranno da provare quanche quelli prima o poi, no?
Basta chiacchiere eccovi la ricetta!

Involtini di pesce spada alla piastra

INGREDIENTI (per due persone):
2 fette di pesce spada sottili
– pan grattato
– prezzemolo tritato

– 3 spicchi d’aglio
– 50-100gr. di pinoli

– vino bianco
– olio extra v.
– pepe q.b.

– succo di limone
– limone
– stuzzicadenti

PREPARAZIONE:
Fatevi tagliare delle fette di spada molto sottili, spessore di 5-6 mm, se trovate lo spada già affettato fatevi dare quelle più sottili e battetele con un pesta carne facendo attenzione a non rovnarle.
Tagliate a metà le fette, ne ricaverete 4 bistecchine, lasciate da parte.
Per il ripieno sono andata ad occhio, vedete voi, io quello in eccesso me lo sono mangiato.. mi piace troppo!
In un mixer mettete pan grattato, prezzemolo, 2 spicchi d’aglio, i pinoli e un cucchiaio d’olio d’oliva, tritate il tutto, aggiungetevi un po’ di vino bianco e continuate a tritare. La consistenza finale deve essere una pasta morbida ma compatta, per il sapore va a gusti, assaggiatelo e se ci vuole più o meno prezzemolo e aglio basta aggiungere.. Io ho passato un bel 10 minuti ad assaggiare e riassaggiare per creare quello che più mi piaceva..
Preparate ora gli involtini, prendete un po’ di ripieno, lavoratelo con le mani fino a crearne un salsicciotto e posizionatelo al centro della fetta di spada, avvolgete le estremità attorno al ripieno per formare un’involtino, fermate con degli stecchini, importante che non esca il ripieno.
Una volta pronti mettete in frigo ricoperti con della pellicola per una decina di minuti intanto
a parte preparate un’intingolo con olio, succo di limone, prezzemolo e aglio tritati, emulsionate bene, servirano in cottura per bagnare gli involtini e per poi condirli una volta pronti.
Scaldate per bene una bistecchiera antiaderente fino a vedere la superficie fumare, prendete gli involtini dal frigo e metteteli nella pentola, fateli cuocere 1 minuto per parte, poi spennellateli con la salsina su entrambi i lati, fate cuocere altri 5 minuti , regolatevi poi voi e servite accompagnati dalla salsa.
Io li ho abbinati a dei pomodorini in insalata.. un po’ fuori stagione ma ci stanno benissimo!

Read Full Post »