Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘..i primi’

Devo farmi perdonare molte cose.. manco da tantissimo, da un po’ meno tempo non passo a trovare i miei foodblog preferiti… ovvero tutti i vostri. E’ un periodo un po’ difficile e a essere sincera non avevo voglia di mettermi a scrivere ma forse ora sono tornata e prima o poi recupererò il premio datomi da Bocetta e anche le altre ricettine che aspettano..
Oggi però volevo farmi perdonare della mia mancanza e vi presento un piattino che ho ideato ieri sera, a dire il vero non c’è niente di nuovo, niente di particolare se non la scelta di un’ingrediente invece che un’altro che ha caratterizzato il piatto.

Non avevo il vino bianco ma solo rosso e non volevo usarlo per la zucca così guardandomi intorno ho addocchiato la bottiglia di Armagnac del 1984 e ho tentato..  per dargli quel qualcosa in più ho aggiunto due sottilissime fettine di brie alla fine.. Che dire.. provatelo, io lo rifarò presto.

Risotto di zucca all’Armagnac

INGREDIENTI (io l’ho fatto per una persona e sono andata a caso con le dosi):
– riso vialone nano ( 3 pugnetti a testa)
– zucca ( era piccola 1/4 a testa)
– armagnac ( 1/2 tazzina del caffè)
– brodo
– salvia ( 5 foglioline)
– brie

PREPARAZIONE:
Preparate un buon brodo vegetale con un po’ di cipolla e una carota, quanto è pronto abbassate la fiamma e lasciatelo sobbollire intanto tagliate la zucca.
Pulitela dalla scroza dura e tagliatela a tocchetti piccoli, si cuoceranno prima.
Prendete una pentola, versatevi un filo d’olio e unitevi la zucca appena pulita e 3 foglioline di salvia, fate assorbire l’olio e poi aggiungete due cucchiai di brodo, continuate la cottura per una decina di minuti.
Unitevi il riso e fatelo tostare per qualche minuto poi aggiungete un goccino di Armagnac.
Fate sfumare per benino, il riso deve quasi attaccarsi alla pentola, girate per evitare che si bruci e, una volta assorbito il liquido, iniziate a versarvi il brodo caldo, poco per volta, mescolate e fate assorbire tutto il liquido prima di aggiungerne altro. Portate a cottura, ci vorranno circa 16/18 minuti.
Spegnete il fuoco, coprite la pentola e lasciate riposare per tre minuti. Tagliate sottilmente due fettine di brie per piatto.
Impiattate, decorate con delle foglioline fresche di salvia e disponete sopra il brie. Portate in tavola.

Read Full Post »

Finalmente è arrivato, o almeno così sembra.
Mai come quest’anno ho voglia di autunno, dei suoi colori caldi e dei suoi sapori, pieni e avvolgenti. Ho voglia di funghi, ho voglia di andare a funghi, di passeggiare nel bosco, ho voglia di stare a casa e sentire il temporale fuori dalle finestre, il ticchettio dell’acqua sui vetri.
Sabato sono stata accontentata e anche oggi, una giornata alternata da sole e acqua, la temperatura si è abbassata notevolmente, quel freddo che finalmente di permette di tenere la tuta in casa e una felpina leggera, quel tempo che ti tiene in casa ma anche che ti fa venire il raffreddore .. e ovviamente io l’ho già preso!

PER LE CREPES (12 crepes c.ca):
– 400ml di latte
– 2 uova
– Farina q.b.
– Sale q.b.
– 30gr. burro
– burro (per ungere)
PREPARAZIONE:
Sgusciate le uova in una ciotola, lavoratele con una forchetta, aggiungete poi il latte poco per volta stemperando bene il composto, aggiungete ora il burro sciolto precedentemente in una piccola casseruola, amalgamate anche quello e poi aggiungete poco per volta la farina aiutandovi con un setaccio o un colino.
Non so dirvi quanta farina serve, aggiungetela piano piano fino ad ottenere un impasto cremoso ma abbastanza liquido. Salate leggermente con un pizzico o due di sale e lasciate riposare per mezz’ora.
A questo punto fate scaldare una pentola antiaderente e fateci sciogliere una piccola noce di burro;
muovete la pentola in modo tale che si unga uniformemente poi, con l’aiuto di un mestolo versate un po’ di composto e, con un semplice movimento del polso, fate roteare la pentola facendo aderire il composto su tutto il fondo della pentola. Fate cuocere per qualche minuto poi rigiratela e continuate la cottura dall’altra parte fino a far colorire le crepes leggermente.Una volta pronte mettetele una sopra l’altra in  un piatto e fatele raffreddare. Continuate così fino a finire il composto.

PER LA BESCIAMELLA AL PUZZONE:
– 250ml. di latte c.ca
– 250gr. di farina c.ca
– 25gr. di burro
– sale q.b.
– Puzzone di Moena (un piccolo pezzo)
PREPARAZIONE:
In una piccola casseruola fate sciogliere il burro, aggiungete la farina e amalgamate bene, fate cuocere per qualche minuto, poi togliete dal fuoco e aggiungete poco per volta il latte aiutandovi con una forchetta ad amalgamare il tutto. Una volta che avrete reso il composto liscio e senza grumi rimettete sul fuoco e mescolando continuamente portate a bollore, a questo punto aggiungete il formaggio, un pizzico di sale e continuate la cottura fino a farlo sciogliere completamente, se necessario aggiungete altro latte per rendere la crema un po’ più morbida, togliete dal fuoco e fate raffreddare.

CRESPELLE DELICATE AL SAPORE DI MONTAGNA
INGREDIENTI (per due persone):
– 6 crepes
– Besciamella al Puzzone di Moena
– 4/5 Funghi porcini piccoli
– 3 fili di erba cipollina
PREPARAZIONE:
Per prima cosa prepariamo i porcini da aggiungere alla besciamella.
Io ho usato quelli surgelati interi ma se li avete freschi è molto meglio.
Tagliate i funghi a tocchetti non troppo piccoli e metteteli in una pentola antiaderente in cui avrete fatto sciogliere una noce di burro, far cuocere per 5/10 minuti salando a fine cottura. Togliete dal fuoco e fate intiepidire prima di aggiungerli alla besciamella.
Accendete il forno a 150° e preparate le crespelle; prendete una crepe, versatevi un po’ di besciamella con i funghi e distribuitela su tutta la superficie poi chiudetela a metà e ancora a metà e disponetela in una teglia coperta con carta da forno. Continuate così con tutte facendo attenzione a tenere qualche cucchiaio di crema da parte che metterete sopra le crespelle chiuse. Infornate in forno caldo per 15/20 minuti, impiattate, aggiungete un po’ di erba cipollina tagliata al coltello e servite.

Read Full Post »